29/01/17

L'organizzazione aperta


Questo libro mi è piaciuto moltissimo!
L'autore è l'ad di Red Hat, leader dell'open source e ci propone modelli di organizzazione aziendale a cui forse non siamo abituati.
Vale la pena leggerlo per gli spunti che può offrire.
Mi sono segnato questi tra i più importanti per me: "L’efficacia di un leader non si misura dalla sua capacità di impartire semplicemente ordini... ... oggi il compito più importante di qualunque manager è creare un ambiente di lavoro che ispiri un contributo eccezionale e che meriti passione, impegno e immaginazione."
Questi 2 concetti presuppongono grandi capacità di ascolto e tempo da dedicare  al coinvolgimento e, lo afferma sempre lo stesso autore, bisogna tener presente che oggi "I millennial vogliono essere ascoltati molto più di quanto non facessero i loro genitori". Anche quest'ultima frase può fare riflettere molti che oggi si trovano a gestire millenial.
In generale, sono anche molto d'accordo sul fatto che i lavoratori hanno fame di contesto; vogliono sapere i cosa e i perché della direzione strategica assunta dall'azienda, e vogliono partecipare al suo successo.
La frase però che più mi ha entusiasmato del libro è "Sono felice di far parte di un sistema che aiuta le persone a realizzare il proprio potenziale".

Spesso mi ritrovo a condividere questa missione dal punto di vista personale.
Grazie per il voto che vorrai dare alla mia recensione Amazon qui: 4 stelle.

Posta un commento