24/06/17

Trends

Alzare la testa significa osservare cosa sta succedendo, x intuire i trend futuri.
A volte può' essere un grave difetto, perché spesso mi e' capitato di credere talmente tanto in quello che leggevo, osservavo, constatavo da cercare di convincere quelli attorno a me a credere loro stessi in quanto intuito.
La frase che più spesso usavo era "il futuro va in quella direzione, attrezziamoci in tal senso, investiamo in quest'ottica".
Il risultato spesso e' quello di non essere creduto e ti senti condizionato da questa mancanza di fiducia.
Con il tempo e grazie anche al coaching ho compreso che farsi condizionare da questa mancanza di fiducia non e' utile, si rischia solo di perdere delle occasioni.
Date il tempo a chi vi sta attorno di assimilare, cambiate modo di proporre il trend intuito, spiegatelo in modo diverso, utilizzando il modo di pensare di chi vi sta attorno e non il vostro.
E tornerà a non essere un difetto.
L'importanza di curare i dati e' ormai un fattore, ditelo a chi vi sta attorno.

GfK & Google - The Billion Dollar Impact https://www.linkedin.com/pulse/gfk-google-billion-dollar-impact-mark-owers

22/06/17

Che app da cani!!!


Quando si lavora duramente, sotto stress per la getione di milioni di dettagli, cercando di guadagnare ogni giorno quei centimetri determinanti nei micromoments dei clienti si ha bisogno di non perdere di vista la motivazione.
Per me una delle più esaltanti è la soddisfazione del cliente quando utilizza il risultato di tutte le tue ore di lavoro.
La sintesi può essere una recensione, un video, una condivisione, una telefonata, una email.
Oggi scelgo di condividere di presentazione del nuovo prodotto assicurativo UnipolSai C@ne & Gatto.
Non potete immaginare quanti test, quanta cura dei dettagli, quanti suggerimenti... 
Che spettacolo però, ora con la nostra app puoi controllare i tuoi cani e gatti dallo smartphone... chi l'avrebbe mai detto... Troppo bravi anche i miei colleghi che hanno realizzato questo video!
Per dettagli su rimborso spese veterinarie e come seguire il percorso dei tuoi animali o ricevere una notifica quando esce da un recinto virtuale informati qui:
UnipoSai C@ne & G@tto

14/06/17

Cerchi lavoro? Noi ci rafforziamo con un nuovo data digital analyst


Sei cresciuto con i libri di Avinash Kaushik?
Non ti perdi un video di Justin Cutroni?
Ogni tanto chiedi consiglio a Brian Clifton?
La tua newsletter preferita è quella di Daniel Waisberg?

Allora mandaci il curriculum, stiamo cercando te!
Non ti annoierai, unica certezza: con noi darai veramente i numeri!

Collegati al sito del Gruppo Unipol qui per rispondere all'annuncio relativo a Data digital analyst, pubblicato in data 13 giugno.
Fai in fretta, nuovi funnel ti aspettano!

Ps: titolo preferenziale, esperto di mind mapping! Di sicuro faremo questa domanda al colloquio!





12/06/17

Realizzare un video 3d del proprio allenamento con Strava-Relive


Pubblico qui un breve tutorial di come sia "semplice" realizzare un video in 3d delle proprie imprese.
1. Installare versione basic dell'app Strava
2. Registrarsi sul sito https://www.relive.cc/ e connettersi con il proprio profilo Strava.
Il sito Relive è stato realizzato da 3 ragazzi che volevano rivedere le proprie imprese e in poco tempo hanno realizzato questa bella esperienza
3. Allenarsi per almeno 10 km
4. Attendere 24 ore e il video viene mandato via email al profilo

Se volete caricarlo poi su Youtube, lanciate il video dal link che vi mandano, tasto destro e se usate Chrome, visualizza sorgente pagina, nelle prime righe cercate l'indirizzo del vostro mp4 (sarà una stringa tipo https://video.relive.cc/strava_XXX.mp4?x-ref=og) copiate questa stringa sul browser e avrete la possibilità di effettuare il download del vostro video, che può essere a quel punto caricato sul vostro canale Youtube.

Facile dai... troppo divertente il video che avevo scoperto sbirciando tra le imprese di Marco Loguercio, che ovviamente è "colpevole" della curiosità che mi aveva fatto venire!

02/06/17

Customer experience: quanto vale?

Sicuramente di moda, a volte viene utilizzata impropriamente, ma e' sicuramente decisivo interrogarsi su che tipo di experience stiamo offrendo ai nostri clienti, ma perché no, anche ai nostri collaboratori.
L'altro giorno ho avuto il privilegio di ascoltare la visione, ma soprattutto l'analisi di Ed Thompson, research leader in Gartner sulla customer experience.
E' stato quasi un dispiacere x me essere in una saletta e non in un affollato auditorium, certe riflessioni e aperture dovrebbero essere alla portata di tanti imprenditori, che rischiano di pensare che l'80% dei loro clienti e' soddisfatto dei loro servizi quando in realtà sono solo l'8%.
Una piacevole x me conferma l'importanza che sta assumendo l'experience offerta ai propri workers, le aziende migliori stanno cominciando a misurarla. Da sempre ritengo fondamentale saper creare un clima dove le persone ambiscano a venire a lavorare x tanti motivi ("dobbiamo creare un team in cui faranno a gara x unirsi a noi" il recente commento che mi ha fatto inorgoglire da parte di un membro del mio team!).
"Siamo anticiclici" il commento di una persona Gartner, in quanto e' proprio durante le crisi che si cercano nuove idee.
Credo che con le nuove tecnologie sarà invece doveroso avere questo atteggiamento nel DNA.
Non solo innovation quindi, ma tanta attenzione all'experience, che vale davvero un pezzo del vostro futuro.
Al solito basta porsi qualche domanda e potrebbe essere davvero un buon consiglio lasciare una sedia vuota nei diversi meetings in cui si decidono le strategie di investimento.
Per Jeff Bezos la sedia vuota e' riservata al cliente... "cosa penserebbe di questa vostra proposta?"
Attrezziamoci, altrimenti una montagna di FAANG ci seppellira'.

FAANG uguale Facebook, Apple, Amazon, Netflix, Google.